Age Management - gestione dell'invecchiamento

Le tendenze demografiche attuali mostrano come nel corso dei prossimi decenni si registrerà un marcato aumento della percentuale di lavoratori over 55, che oggi costituiscono il 17,3% della forza lavoro ma nel 2025 raggiungeranno il 35%. L’EU-OSHA evidenzia inoltre come il 30% dei lavoratori nella fascia d’età compresa tra 50 e 64 anni, a causa di problemi di salute e malattie croniche insorte con l’età, necessiti già ora di un adeguamento urgente del posto di lavoro allo scopo di prevenire i rischi di inidoneità al lavoro e/o di pensionamento anticipato. L’invecchiamento della forza lavoro comporta un aumento del carico di disabilità per le imprese. Nell’attesa di opportuni interventi legislativi o di indicazioni metodologiche dalle istituzioni, le imprese si trovano di fronte alla necessità/opportunità di avviare percorsi di gestione dell’età per arginare le possibili conseguenze negative di una mancata attenzione al fenomeno dell’invecchiamento. Ogni azienda dovrà procedere in modo individuale fondando l’intervento sull’analisi delle proprie criticità e sulla ricerca di possibili soluzioni che preservino la capacità lavorativa dei propri collaboratori e la competitività aziendale.

Progetto Salute srl, grazie alle competenze multidisciplinari afferenti al campo della medicina, della sicurezza sul lavoro e della psicologia delle organizzazioni, ha dato origine ad un’equipe specializzata in grado di fornire alle imprese il supporto necessario per una gestione integrata dell’invecchiamento.

Il servizio offerto è stato sviluppato sulla base delle indicazioni nazionali e comunitarie più recenti e prevede alcune fasi integrate tra loro, con l’obiettivo di individuare azioni migliorative adeguate alla realtà aziendale:

  1.  Analisi della struttura anagrafica. L’analisi fornisce informazioni sulle caratteristiche d’età della forza lavoro. Sulla base di criteri individuati, verrà realizzata un’analisi di previsione dei cambiamenti della composizione anagrafica a distanza di 5 o 10 anni.
  2. Supporto all’identificazione degli ambiti di intervento. Attraverso l’uso di checklist specifiche, viene esaminata l’attuale gestione delle HR e della sicurezza con l’obiettivo di: a. verificare se essa sia adeguata per far fronte all’evoluzione anagrafica descritta dall’analisi del punto 1; b. individuare le necessità di intervento;
  3. Work ability index. Il work ability index (WAI) è uno strumento che integra la sorveglianza sanitaria e che permette di monitorare la capacità lavorativa dei propri collaboratori. L’alta capacità predittiva dello strumento, validata da studi internazionali, permette di individuare con anticipo situazioni critiche e di prevenire i casi di inidoneità parziale o totale.
  4. Workshop aziendale “Invecchiare in azienda”. Viene individuato un gruppo di lavoro, composto dai principali attori organizzativi (lavoratori, responsabili, risorse umane, dirigenza), che si incontri per affrontare il tema dell’invecchiamento in azienda.