LEGGE "GREEN PASS": novità e conferme

Il Decreto Legge “Green pass” è stato convertito, con molte conferme ma anche alcune importanti modifiche, nella Legge 19 novembre 2021 n. 165.

La novità principale ha l'obiettivo di semplificare e razionalizzare le verifiche del green pass e riguarda la possibilità, per i lavoratori, di richiedere di consegnare al proprio datore di lavoro copia della propria certificazione verde COVID-19. I lavoratori che consegnano la predetta certificazione, per tutta la durata della relativa validità, sono esonerati dai controlli da parte dei rispettivi datori di lavoro.

Rimane confermato quanto segue:

  • l'obbligo temporaneo - fino al 31/12/2021 - di possedere ed esibire, a richiesta, la certificazione verde COVID-19 per tutti coloro che svolgono un'attività lavorativa nel settore privato, al fine di poter accedere ai luoghi in cui si sovolge la predetta attività; 
  • l'obbligo di cui sopra, si estende a tutti coloro che accedono ai medesimi luoghi per svolgere attività lavorativa o formativa o di volontariato, anche sulla base di contratti esterni.
  • l'esclusione dall'obbligo di esibizione della certificazione verde COVID-19 per i soggetti esenti dalla campagna vaccinale sulla base di idonea certificazione medica;
  • è in capo ai datori di lavoro del settore privato la verifica del possesso ed esibizione della certificazione verde COVID-19, con l'ulteriore specifica che per i lavoratori esterni questo accertamento è posto in capo anche ai rispettivi datori di lavoro.

Per quanto concerne le sanzioni:

  • è prevista una sanzione amministrativa pecuniaria per i lavoratori che accedono ai luoghi di lavoro in violazione dell'obbligo di certificazione verde COVID-19, fatti salvi gli eventuali provvedimenti disciplinari.
  • è prevista una sanzione amministrativa/pecuniaria in caso di mancata verifica del rispetto dell'obbligo di certificazione o di mancata adozione delle modalità organizzative nei termini prescritti da parte dei datori di lavoro.
  • l'applicazione delle suddette sanzioni amministrative pecuniarie spetta al Prefetto, il quale riceve dai soggetti incaricati dell'accertamento e della contestazione delle violazioni, gli atti relativi alle violazioni medesime.

La circolare 53922 del 25/11/2021 del Ministero della Salute ha prorogato al 31 dicembre 2021 la validità dell'esenzione dalla vaccinazione anti Covid-19 e quindi dai controlli della certificazione verde (green pass) per i soggetti esenti dalla campagna vaccinale sulla base di idonea certificazione medica. Il Ministero precisa, inoltre, che non sarà necessario un nuovo rilascio delle certificazioni già emesse.

Cliccando qui potrete trovare una sintesi delle novità introdotte dalla legislazione recente

Trento, 29/11/2021

« torna Indietro