Pubblicati i dati INAIL sull'andamento delle denunce di malattie professionali

Nella sezione “Open data” del sito Inail sono disponibili i dati analitici delle denunce di  malattia professionale presentate da gennaio a luglio 2019.

Le denunce di malattia professionale sono state 38.501, con un aumento di mille (pari al 2,7%) in più rispetto allo stesso periodo del 2018.

Le patologie denunciate sono aumentate solo nella gestione Industria e servizi, da 29.396 a 30.648 (+4,3%), mentre sono diminuite in Agricoltura (-2,8%), e nel Conto Stato (-8,7%). A livello territoriale, l'aumento ha riguardato il Centro (+3,1%), il Sud (+3,7%) e le Isole (+9,6%). Il Nord-Est e il Nord-Ovest, invece, si distinguono entrambi per un calo dello 0,6%.

In crescita sia le denunce dei lavoratori italiani (+2,2%), sia quelle di comunitari (+11,2%), ed extracomunitari (+9,5%).

Le patologie del sistema osteo-muscolare e del tessuto connettivo (22.794 casi), del sistema nervoso (3.972, con una prevalenza della sindrome del tunnel carpale) e dell'orecchio (2.596) continuano a rappresentare le prime tre malattie professionali denunciate, seguite da quelle del sistema respiratorio (1.627) e dai tumori (1.440).

Da segnalare oltre 250 denunce di malattie di origine professionale legate ai disturbi psichici e comportamentali mentre i casi di patologie del sistema cardio-circolatorio sono 152.

Clicca qui per la sezione "Open data" dell'INAIL

« torna Indietro