Preparazione alle campagne aziendali di vaccinazioni anti Covid 19

La pubblicazione del “Protocollo nazionale per la realizzazione dei piani aziendali finalizzati all'attivazione di punti straordinari di vaccinazione anti SARS-CoV-2/Covid-19 nei luoghi di lavoro” (qui un riassunto) prelude ad una futura attivazione di campagne vaccinali in ambiente di lavoro.

Tuttavia, la genericità delle indicazioni contenute nei documenti finora pubblicati, che rinviano ripetutamente ad una regolamentazione locale al momento carente (requisiti minimi degli ambienti, qualifiche e formazione del personale indispensabile, dotazioni di emergenza minime, ecc.), sia le incertezze sulle consegne di vaccini (quale vaccino? quante dosi disponibili? quando? Quali modalità di distribuzione?), non consentono al momento fare alcuna o programmazione concreta, così come una stima dei costi.  Le nuove priorità adottate nella campagna vaccinale nazionale (criterio per età) suggeriscono di prevedere che le campagne vaccinali aziendali non partiranno prima della metà di maggio prossimo.

Comunque, il nostro Settore Medicina del lavoro si è già attivato per acquisire le risorse strumentali e professionali per rispondere alle richieste delle aziende, anche se non clienti abituali.

Compatibilmente con la regolamentazione che verrà emanata e con la disponibilità di vaccini, prevediamo di erogare il servizio di vaccinazione anti Covid19 nelle seguenti forme: 

  • presso la nostra sede: anche in orari prolungati al pomeriggio/sera e nei giorni pre-festivi
  • presso punti vaccinali aziendali, multi-aziendali o di comparto: a partire da un numero minimo di 80 vaccini al giorno, anche raggruppando lavoratori di aziende diverse, previa verifica dei requisiti minimi che verranno stabiliti dalle Autorità competenti.

 

20 aprile 2021                                                          

La Direzione Sanitaria

« torna Indietro