Prevenzione dell’influenza: la campagna vaccinale 2019-20

Le epidemie influenzali annuali sono associate ad elevata morbosità e mortalità. Nel corso dell'inverno scorso, oltre 6 milioni di italiani hanno contratto la malattia.  Il Centro Europeo per il controllo delle Malattie (ECDC) stima che, in media, circa 40.000 persone muoiano prematuramente ogni anno in Europa a causa dell'influenza.
L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ritiene la vaccinazione sia il modo migliore per prevenire la malattia e le severe conseguenze causate dal virus dell'influenza
Secondo il Ministero della Salute, il vaccino antinfluenzale è indicato per tutti i soggetti che desiderino evitare la malattia influenzale e che non abbiano specifiche controindicazioni.
Viene inoltre riconosciuta alla vaccinazione una duplice finalità:

  • protezione individuale: la vaccinazione induce una risposta immunitaria che protegge il soggetto dalla malattia (...),
  • protezione della collettività: riducendo il numero dei malati e la diffusione virale da parte dei soggetti infetti, la vaccinazione riduce la diffusione del virus agli altri componenti della collettività e limita la circolazione interumana dei virus.

Oltre alla riduzione dei costi sociali ed individuali connessi alla malattia, fra gli obiettivi della campagna vaccinale contro l'influenza rientra anche la riduzione dell'assenteismo dal lavoro, soprattutto nei servizi considerati essenziali.
Per questo, come gli anni scorsi, proponiamo la nostra assistenza per la somministrazione del vaccino ai Vostri collaboratori.
Ecco il modulo per richiedere la somministrazione del vaccino.

« torna Indietro