Datori di lavoro: novità per le visite di controllo per infortunio

La sentenza della Corte di Cassazione n. 25650 del 27 ottobre 2017 ha affermato che le visite di controllo (dette comunemente "fiscali") richieste dal datore di lavoro ai sensi dell'art. 5 della L. 300/1970 nei confronti dei lavoratori privati assenti dal lavoro per infortunio sul lavoro o malattia professionale devono essere eseguite secondo le competenze e procedure previste per le assenze per malattia.

Il datore di lavoro può dunque rivolgersi all'INPS per chiedere la verifica dell'effettivo stato di salute del lavoratore per il quale sia prevista una inabilità temporanea, per tutto l'arco della durata dell'infortunio e fino alla sua completa guarigione clinica.

Non ha invece fondamento l'attribuzione all'INAIL della competenza ad eseguire le visite di controllo a domicilio richieste dal datore di lavoro.

« torna Indietro