Obbligo di controlli periodici sulle scaffalature metalliche

Che cosa dice il legislatore? Il decreto legislativo n.81 del 2008, «Nuovo Testo Unico in Materia di Tutela della Salute e della Sicurezza nei Luoghi di Lavoro», sancisce, all'art. 71, l'obbligo del datore di lavoro di provvedere affinché le attrezzature soggette ad azioni che causano danni e possono portare a situazioni pericolose, siano sottoposte a controlli periodici, secondo frequenze stabilite in base alle indicazioni fornite dai fabbricanti o desumibili dai codici di buona prassi.

L'art. 71 di cui sopra estende l'obbligo di ispezione a tutti i tipi di scaffali, ad esempio scaffalature portapallet, scaffalature a ripiani, scaffalature cantilever, ecc...

Per gli scaffali deve essere applicata la norma europea UNI EN 15635: «Sistemi di stoccaggio statici in acciaio - utilizzo e manutenzione degli impianti di stoccaggio».

Tale normativa richiama espressamente l'attenzione sul fatto che gli scaffali debbano essere utilizzati in modo idoneo e da personale adeguatamente formato.

Il cap.9, in particolare, prevede che il gestore predisponga controlli regolari, la cui frequenza dipende da una varietĂ  di fattori che sono specifici del sito coinvolto.

Tutti gli addetti che lavorano in magazzino devono segnalare immediatamente eventuali anomalie o i danni riscontrati

I controlli visivi devono essere eseguiti da personale formato, ad intervalli settimanali o a frequenza regolare sulla base dell'accertamento di eventuali incidenti.

A seguito del controllo, si dovrĂ  redigere e conservare una relazione formale scritta.

Ad intervalli massimi di dodici mesi deve essere inoltre eseguita un'ispezione da personale esperto, secondo le indicazioni della normativa UNI EN 15635 e dell'associazione internazionale LBE (Storage and Associated Equipment Association).

Al controllo dettagliato dovrĂ  seguire un report complessivo di quanto riscontrato che riporti posizione e tipologia degli elementi non piĂą idonei all'utilizzo ed eventuali osservazioni relativamente alle condizioni generali riscontrate.

E' consigliato far eseguire i controlli annuali o a seguito di evidenti danni da aziende specializzate nella costruzione/manutenzione/sostituzione degli scaffali.

In determinate condizioni gli scaffali danneggiati possono essere riparati sul posto, in tempi brevi e senza la sostituzione delle parti colpite.

 

Trento, 15/03/2022

« torna Indietro